Crea sito

Tag Archives: Mauro Cerminara

“La finestra sul mare” di Mauro Cerminara

“La finestra sul mare”, è il primo film italiano (in questo caso un corto) che tratta il tema dell’eutanasia. Girato interamente sulla costa jonica del nord-est della Calabria, con un cast quasi interamente autoctono, ha già ricevuto l’approvazione dal Partito Radicale Transnazionale italiano e dell’ Associazione Luca Coscioni, e, naturalmente, il veto della chiesa cattolica apostolica romana, preoccupata com’è che la ragione prevalga sulla fede.
Sarà per questo, forse, che la produzione DMK Dreamwork Entertainment Italia,ha deciso di alleggerirela sceneggiatura (ideata da Mauro Cerminara e Aaron Ross), oltre che di livellare la forza della critica razionalista e di abbassare lo spirito innovativo di un’opera che come tale poteva restare integra. Un particolare, questo, che non fa onore a nessuno, tanto meno ad un film che in molte nazioni al mondo sarebbe considerato considerato “d’interesse nazionale” Il film è stato prodotto da ” DMK Dreamwork Entertainment Italia” patrocinato dall’ “Associazione LUCA COSCIONI” è stato realizzato con un budget ridottissimo ottenuto in gran parte grazie all’autotassazione dei membri della troupe, da alcune aziende private e dall’impegno dei produttori Mauro Cerminara e Francesco Garasto,che si sono battuti contro tutto e tutti pur di realizzare questa produzione, i quali tengono a precisare lo scarso interesse delle istituzioni (Calabresi) sia pubbliche che private ,ad aiutare la produzione nella realizzazione di un film che mostra una problematica sociale attuale, vedendosi negare ogni sorta richiesta.

“La finestra sul mare” il primo film italiano sull’eutanasia

“La finestra sul mare”, è il primo film italiano (in questo caso un corto) che tratta il tema dell’eutanasia.  Girato interamente sulla costa jonica del nord-est della Calabria, con un cast quasi interamente autoctono,  ha già ricevuto l’approvazione dal Partito Radicale Transnazionale italiano e dell’ Associazione Luca Coscioni,  e, naturalmente, il veto della chiesa cattolica apostolica romana, preoccupata com’è che la ragione prevalga sulla fede.
Sarà per questo, forse, che la produzione DMK Dreamwork Entertainment Italia,ha deciso di alleggerirela sceneggiatura (ideata da Mauro Cerminara e Aaron Ross), oltre che di livellare la forza della critica razionalista e di abbassare lo  spirito innovativo di un’opera che come tale poteva restare integra. Un particolare, questo, che non fa onore a nessuno, tanto meno ad un film che in molte nazioni al mondo sarebbe considerato considerato “d’interesse nazionale” Il film è stato prodotto da ” DMK Dreamwork Entertainment Italia”  patrocinato dall’ “Associazione LUCA COSCIONI”  è stato realizzato con un budget ridottissimo ottenuto in gran parte grazie all’autotassazione dei membri della troupe, da alcune aziende private e dall’impegno dei produttori Mauro Cerminara e Francesco Garasto,che si sono battuti contro tutto e tutti pur di realizzare questa produzione, i quali tengono a precisare lo scarso interesse delle istituzioni (Calabresi) sia pubbliche che private ,ad aiutare la produzione nella realizzazione di un film che mostra una problematica sociale attuale, vedendosi negare ogni sorta richiesta.

Partite le riprese di Red Krokodil

Il regista Domiziano Cristopharo, ha annunciato quale sarà il suo prossimo film.  S’intitolerà Red Krokodil, è sarà un film dalla forte impronta neorealista, ispirato da un racconto  dello scrittore Francesco Scardone.  Il filn sarà una coproduzione Italia/Usa e il regista Cristopharo si occuperà di quasi tutti gli aspetti del film (effetti, fotografia), servendosi di un solo attore, Brock Madson. La sceneggiatura e stata curata dallo stesso Francesco Scardone. Il montaggio sarà opera di Alessandro Redaelli, mentre le scene verranno gestite da Roberto Papi . Delle musiche si occuperà Kristian Sensini, che collabora con il regista dal suo primo film.

SARA’ UN BEL LUNEDI’ diretto da Gianluca La Rosa

Uno libraio racconta la storia di Solomon Grundy, nato un lunedì, morto un sabato. undici minuti servono al regista Gianluca La Rosa per raccontare il suo nuovo film SARA’ UN BEL LUNEDI’ autoprodotto dallo stesso regista e vincitore dell undicesimo Premio degli internauti

REPORT 51

Interamente girato tra l’Italia e il Belgio, il film incrocia riprese documentaristiche stile  The Blair Witch Project e gli eventi  di Paranormal Activity  con uil thriller fantascientifico. Un anomalo mix, che si avvale anche di un linguaggio filmico non comune.Report 51 ha ormai attratto significativamente l’attenzione degli internauti e della comunità cinematografica internazionale che si è già tradotta in una florida rassegna stampa e in una tangibile attesa tra gli appassionati di genere. Questo nuovo promo si aggiunge ad un viral e ad un trailer che hanno complessivamente superato la soglia dei 200.000 accessi.Prodotto e sceneggiato dal regista Alessio Liguori e dal direttore della fotografia Giuliano Tomassacci, Report 51 è interpretato da Michela Bruni, Luca Guastini, Viola Graziosi, Damiano Martina e Ann Pierssens.

El Cosmonauta il primo lungometraggio di fantascienza in creative commons

El Cosmonauta è il primo lungometraggio di fantascienza prodotto dalla Riot Cinema Collective, che fissa un nuovo modello di finanziamento, produzione e distribuzione, utilizzando tutti gli strumenti di comunicazione possibili: internet, social networks, comunità e telefonia mobile. Mediante microfinanziamento e piccoli investimenti, migliaia di persone hanno potuto partecipare al film attraverso il crowsfunding. El Cosmonauta è il primo lungometraggio spagnolo realizzato interamente tramite licenze CREATIVE COMMONS, nonchè uno dei progetti crowdfunding più riusciti della

Lennon Festival 2012: concorso nazionale per cantautori, interpreti e gruppi emergenti.

Si alzerà il sipario dal 23 agosto 2012 e sino a sabato 25 agosto 2012 sulla quattordicesima edizione del ”Lennon Festival”, in programma a Belpasso (Catania). La kermesse musicale per cantautori, interpreti e gruppi emergenti, è organizzata dall’Associazione Lennon Club, con il patrocinio del Comune di Belpasso. Il concorso nazionale ha lanciato il bando per le iscrizioni gratuite, aperte sino al prossimo 15 giugno 2012.

La finestra sul mare a Contrometraggi 2009

Il film La finestra sul mare è stato selezionato per l’importante rassegna Contrometraggi, sabato 5 febbraio 2009 nella sala blu di Palazzo Gazzoli del comune di Terni è avvenuta la proiezione del film scritto e diretto dal regista Mauro Cerminara e prodotto da Dreamwork Italia In una nota i produttori Mauro cerminara e Francesco garasto hanno detto:

Siamo molto soddisfatti che il film sia stato selezionato per una manifestazione così importante, ci tenevamo particolarmente proprio per la non competitività, così il pubblico può vedere il film senza condizionamenti per esprimere voti o condizionamenti da giurie.

Un nuovo importante riconoscimento per Mauro Cerminara

Per il secondo anno consecutivo il regista Mauro Cerminara , riceve un importante riconoscimento al Festival  Mendicino in corto. Il binomio Dreamwork Italia – Mauro Cerminara anche quest’anno si è rivelato vincente,col cortometraggio dal titolo “La foto”(datato 2003) il regista e produttore  ha conquistato la giuria del festival vincendo il premio ” Filmaker di Calabria “classificandosi primo nella sezione Comico. Nel suo intervento durate la premiazione, il regista Mauro Cerminara, ha dedicato la vittoria al protagonista del film l’amico “Eugenio Di Dio” ,scomparso 3 anni fa in un  incidente stradale. Nel 2010 il regista sarà impegnato in diversi lavori, tra cui due importantissimi Film che tratteranno temi sociali attualissimi, come il traffico di organi e le morti bianche, nulla si sa ancora del cast e della trama, dagli studi Dreamwork  si accenna solo alle date di produzione che avverranno in primavera.

La finestra sul mare trionfa a Corto Maediterraneo

La finestra sul mare , continuar a raccogliere consensi. Si è colcluso con un successo per il film del regista Mauro Cerminara  la quarta edizione di Corto Maediterraneo,Il film scritto e diretto da Mauro Cerminara ha infatti  conquistando ben sette premi su otto nomination ricevute. Soddisfatti i produttori di dreamwork industry entertainment Mauro Cerminara e Francesco Garasto poichè hanno detto, premia il lavoro di tutta la troupe che ha contribuito alla realizzazione di questo film grazie all’autotassazione.