Crea sito

Tag Archives: cortometraggio

“LA MAFIA NON ESISTE!” DI ENZO CARONE

La mafia non esiste!”  è l’ultima fatica dal regista e Enzo Carone, un cortometraggio di 10 minuti  scritto  dallo stesso regista e  prodotto dalla Cine Film Calabria in collaborazione con  l’Accademia di belle arti Fidia” di Stefanaconi.  Girato  interamente in Calabria  nella città di  Tropea , e nel suggestivo  vecchio paese abbandonato di Papaglionti nel comune di Zungri ,Il film, narra la storia di un sacerdote, don Luigi, che, durante la celebrazione di un funerale di una vittima della malavita organizzata,  dall’altare della Chiesa  invita a riflettere quanto sia difficile un futuro per i giovani inseriti in una società con alto tasso criminale e nello stesso tempo esorta i presenti a rialzare la testa per  trovare il coraggio della denuncia! Conseguentemente a questi appelli

DARK FOREST, UN CORTO DI LORENZO SETTEVENDEMIE

A tre anni dal suo cortometraggio d’esordio “Istinto assassino”, il regista abruzzese Lorenzo Settevendemie torna dietro la macchina da presa con la sua nuova opera “Dark forest”, confermando la sua vena creativa per il genere thriller-horror. Una ragazza, leggendo una lettera mandatale da suo padre prima di morire, scopre l’esistenza di uno spirito malefico che l’uomo ha malauguratamente risvegliato. Seguendo le sue ultime volontà, la fanciulla si reca nel bosco dove l’oscura presenza si aggira e con l’aiuto di un pugnale sacro porrà fine alla sua influenza malefica. Il cortometraggio è interpretato dall’attrice Klajda Hazizaj, giovanissima attrice di origini albanesi alla sua prima prova da protagonista. Secondo lo stesso

Lei ha la chiave, un cortometraggio horror di Zombiekiara

Lei ha la chiave  e un cortometraggio scritto  diretto e interpretato da Zombiekiara,una filmmaker il cui lavoro si pone a metà strada  tra cinema, poesia e performance art. Il corto dispone  di un make-up veramente ottimo,  ad opera della stessa autrice.  Lei ha la chiave  mette in scena un  viaggio onirico,  cupo alla scoperta del lato oscuro che è nascosto  in ognuno di noi, e di cui tutti noi possediamo la chiave

Gamba Trista,un corto d’animazione sulla disabilità

Gamba Trista del regista Francesco Filippi, è un corto pluripremiato che affronta il tema della disabilità con un tocco lieve che esula da qualsiasi forma di retorica, utilizzando una tecnica che miscela con dovizia e sensibilità il look del fumetto al dinamismo del classico cartoon. Il corto di Filippi denota una notevole freschezza di fondo nel trattare il tema della diversità , attraverso un linguaggio moderno

IL PROIEZIONISTA di Roberto Loiacono

Due amiche di vecchia data si incontrano per andare a vedere un film proiettato da un conoscente. La serata però prende una virata inaspettata, con le donne divenute preda di uno spietato assassino.Deludente. Non vi è altro modo per definire il cortometraggio (otto minuti scarsi di durata) diretto da Roberto Loiacono, ed è un vero peccato perché l’idea originaria estrapolata da un comic book di Andrea Cavaletto si prestava ad efficaci rappresentazioni cinematografiche. Palese l’intenzione degli sceneggiatori di voler dare un taglio alla David Lynch, ma non basta una idea

DELIRIUM 464 di Francesco Mirabelli

Cristina è perseguitata da incubi in cui ricorrono un uomo incappucciato e armato di coltello, una strana lapide con su inciso il volto di un leone e un numero: 464. La ragazza si confida con il suo migliore amico, il quale, indagando, scopre che i tre elementi sono collegati a una inquietante vicenda avvenuta molti anni prima. Un’inquietante figura incappucciata e armata di coltello da caccia che irrompe in casa, minaccia e uccide: è questa la prima immagine che si focalizza nella mente dello spettatore guardando “Delirium 464”, il cortometraggio d’esordio di Francesco Mirabelli.