Crea sito

Tag Archives: corti

“iMOVIEZ Magazine” il nuovo portale per il cinema indipendente

In Italia esistono tantissimi talenti, i quali però, anche a causa di una mancanza di visibilità, faticano parecchio ad emergere nel mondo dello spettacolo. iMOVIEZ è un magazine  On-line  gratuito, che nasce con l’ intento di promuovere le produzioni CINEMATOGRAFICHE, TEATRALI e MUSICALI indipendenti e gli artisti che ne fanno parte.Il sito e infatti strutturato per accogliere qualunque tipo di notizia riguardante il mondo della produzione indipendente, dall’ intervista al regista, alle foto sul set, dalla data di uscita del film , alla intervista all’ attore che ne interpreta il personaggio e così via. Inoltre troverete le news più importanti sui film in uscita e i film in sala, casting,e news sulle nuove tecnologie.

Corti, diretto da Angelo Cretella con Leo Gullotta

Corti è un progetto totalmente indipendente  realizzato dalla Blow Up Film , diretto da Angelo Cretellae e con protagonista l’attore Leo Gullotta,tratto da un racconto di Giusi Marchetta contenuto nel libro Dai un bacio a chi vuoi tu edito da Terre di Mezzo,affronta l’importante tematica sociale della violenza sui minori.Il corto è transitato in concorso in vari festival nazionali 

Gamba Trista,un corto d’animazione sulla disabilità

Gamba Trista del regista Francesco Filippi, è un corto pluripremiato che affronta il tema della disabilità con un tocco lieve che esula da qualsiasi forma di retorica, utilizzando una tecnica che miscela con dovizia e sensibilità il look del fumetto al dinamismo del classico cartoon. Il corto di Filippi denota una notevole freschezza di fondo nel trattare il tema della diversità , attraverso un linguaggio moderno

Fantasmi – Italian Ghost Stories

Cinque storie che affrontano – a volte solo sfiorandola – la tematica dei fantasmi e sei giovani registi scelti tra le fila dei filmakers più promettenti. Questa, in breve, è la carta d’identità di “Fantasmi – Italian Ghost Stories”, l’horror a episodi prodotto da Gabriele Albanesi. 17 Novembre.Tre ragazzi passano la notte nella casa paterna di uno di loro. Nell’abitazione rinvengono il taccuino del proprietario di casa morto poco tempo prima in cui sembra che siano confessati degli omicidi. Offline. Pietro riceve uno strano messaggio in chat dal suo amico Giovanni, subito dopo un’amica comune avvisa Pietro che Giovanni si è tolto la vita

AT THE END OF THE DAY – UN GIORNO SENZA FINE

Sette ragazzi si recano nel bosco per una partite di soft-air, ovvero guerra simulata con armi finte. Dopo i primi spensierati turni di gioco, gli amici si rendono conto che tra gli alberi si nasconde qualcuno che ha armi vere e che intende difendere quel luogo ad ogni costo. La morte di uno dei giocatori fa precipitare la situazione in un incubo in cui l’unica cosa importante diventa sopravvivere.Un survival horror  “At the End of the Day – Un giorno senza fine”, l’ultimo esponente della rinata tendenza al genere tutta italiana. A firmare il thriller/action/horror  c’è Cosimo Alemà,  regista di spot pubblicitari e soprattutto videoclip musicali. Nessun riferimento geografico preciso, nessun attore italiano nel cast e un titolo anglofono per quello che è comunque un prodotto made in Italy al 100%. La strategia di Alemà e della sua casa di produzione, The Mob, che siede dietro il progetto è ben chiara e sta già dando i suoi frutti.

Finchè Morte Non Vi Separi

Mentre una coppia sta per essere unita in matrimonio dal sindaco del paese, si susseguono quattro storie proprio sul tema del matrimonio.Moglie e marito sono in procinto di divorziare e la loro bambina trova come unico amico un giocattolo dalle sembianze mostruose. Ma questo giocattolo sembra essere dotato di vita propria.Una donna frustrata dalla condizione di moglie e madre è soggetta a schizofrenia e continuamente invogliata dalla sua controparte a porre fine alla sua condizione di schiavitù familiare.Una giovane moglie è oggetto della pignoleria del marito che si spinge fino a conseguenze umilianti. Quando la donna confessa al marito di essere incinta, l’uomo vede cadere ogni certezza dal momento che la gravidanza non era programmata. Un uomo afflitto da debiti di gioco è intenzionato a togliere di mezzo la moglie malata e per far ciò trova l’appoggio di un suo amico medico. Una volta morta, la donna comincerà a perseguitare il marito.

Versipellis

VersipellisRoma è sconvolta da una serie di brutali omicidi che sembrano commessi da una grande belva feroce. Il commissario Vanni brancola nel buio, finchè sul luogo dell’ultimo duplice omicidio viene rinvenuto un cellulare appartenente a Francesco Ferretti, un ragazzo dal passato turbolento. Dal momento che Francesco è irrintracciabile, la polizia si mette in contatto con Giulio, suo fratello gemello, anch’esso scosso da una situazione familiare disagiata dalla quale negli ultimi tempi si è voluto allontanare. Giulio si mette allora alla ricerca del fratello e nel frattempo gli omicidi continuano…

“108.1 FM Radio” di Angelo e Giuseppe Capasso

Un automobilista solitario da un passaggio a un autostoppista. Mentre il secondo cerca di rompere il ghiaccio, il primo appare piuttosto schivo e di poche parole. Quando la radio da la notizia che un assassino psicopatico si aggira nella zona in cui si stanno muovendo, i due piombano in uno stato di paranoia. Tra i due c’è l’assassino? E chi è? “108.1 FM Radio” parte da uno spunto semplicissimo: indurre la paranoia e vedere fino a che punto l’uomo riesce a spingersi. Un esperimento, o meglio un gioco. Gli intenti di Angelo e Giuseppe Capasso, i fratelli che firmano questo cortometraggio, sono chiaramente teorici nonché ludici e da un incipit simile ricavano un bel trattato di sociologia della comunicazione in chiave thriller.Una citazione di McLuhan,  forse il più influente studioso di comunicazione del ’900, apre l’ ’ambizioso cortometraggio “108.1 FM Radio” dei

“Il Niente” di David Petrucci

L’ineluttabile casualità della vita.  questo potrebbe essere il sottotitolo del secondo corto  di David Petrucci “Il Niente”, vincitore del premio “La ginestra d’argento”  e per il  “Miglior montaggio”. Due amici  una serata all’ insegna del divertimento, una ragazza che torna a casa dopo il lavoro, il loro  incontro scatena una tragica morte, una fuga e una circolare conclusione.L’iniziale, muta, presentazione dei tre personaggi porta sullo schermo le casualità delle loro esistenze, non collegate, che si incontreranno in un unico momento, un istante che sconvolge tutto e tutti, come un  piccolo

In preparazione P.O.E. 2 – Project of Evil

Mentre il film a episodi P.O.E. – Poetry of Eerie, si avvicina alla pubblicazione in DVD grazie a Elite, Domiziano Cristopharo, in collaborazione con i Fratelli Capasso, è già al timone di un nuovo progetto in cantiere, che vedrà nuovamente un gruppo di registi indipendenti (alcuni dei quali proprio provenienti dal primo P.O.E.) alle prese con i racconti e le poesie di Edgar Allan Poe. Il nuovo film è P.O.E. 2 – Project of Evil, per marcare la differenza tra il terrore interiore, dalle atmosfere eleganti ed evocative del primo lavoro, ad una messa in scena più violenta e gore.